CHE NE SARA’ DI NOI?!

In questo periodo storico, sento forte la sensazione che per la prima volta nella storia dell’umanità, i nostri figli non riusciranno a fare meglio dei propri genitori, dei nonni e di chi li ha preceduti. Le speranze, i sogni, e le certezze di poter riuscire a migliorare la proria esistenza, per i ragazzi di oggi sono solo un racconto del passato e utopistico. Tutto è già stato consumato! Il mondo è già stato interamente colonizzato, l’economia globalizzata, il lavoro e la mano d’opera inflazionate. Ci sarà soltanto spazio per gli iper-competenti, geni specializzati nelle materie che serviranno ad affrontare le sfide del futuro come le esplorazioni spaziali, la bio-ingegneria, la genetica, la robotica e la ricerca di fonti di energia alternative. E’ già guerra tra i poveri mentre i ricchi, diventano sempre più riccchi e da soli possiedono più del 90% della ricchezza economica mondiale. Nei paesi più industrializzati l’aspettativa di vita aumenta e le nascite diminuiscono, si lavora per più anni mentre si riducono le possibilità del turn-over e tra qualche tempo non si saprà più come sostenre il sistema del welfare, di chi esce dal mondo del lavoro e di chi invece nel mondo del lavoro avrà difficoltà ad entrare. Pandemie sempre più frequenti, eventi naturali estremi, inquinamento, sovrappopolamento delle popolazioni sottosviluppate, fenomeni migratori di massa, accaparramento delle risorse, sono alcune delle sfide di domani e saranno le cause di molte guerre del futuro. Servirà quindi un nuovo ordine mondiale, una nuova organizzazione sociale, un Unione Economica e Monetaria Globale, con istituzioni trnsanazionali di legislazione. Controllo della crescita demografica, ridistribuzione della ricchezza, pensando ad un reddito di esistenza, de-automazione, per aumentare le possibilità di lavoro, riconversione industriale e nuove fonti di energia rinnovabile per cercare di invertire sugli effetti del cambiamento climatico in atto. Non lasceremo indietro nessuno o ne resterà solo uno… di razza?!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

THE MESS OF THE WRITER

"SAPERE TUTTO DEL NULLA E NULLA DEL TUTTO." [If you're not italian, you have the possibility to translate all the articles in your own language, clicking on the option at the end of the home page of the blog]

Laura Berardi

La vita è un uragano di emozioni

Fravikings

Racconti di viaggio. Parliamo di città, borghi, natura, lago, montagna, mare, architettura, arte. Travel e Italia sono i miei hashtag.

i pensieri di Protagora...

Le persone intelligenti sono piene di dubbi, mentre le stupide sono piene di certezze (Bukowski)

PoliticaPrima

Le persone intelligenti sono piene di dubbi, mentre le stupide sono piene di certezze (Bukowski)

Al Jazeera – Breaking News, World News and Video from Al Jazeera

Le persone intelligenti sono piene di dubbi, mentre le stupide sono piene di certezze (Bukowski)

Le cronache di Papa Francesco

Papisti sì, bergogliosi no!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: